Bonifica dei terreni

La contaminazione dei terreni in siti industriali rappresenta una problematica quanto mai attuale in tutti i paesi industrializzati. La contaminazione deriva principalmente da errate gestioni degli impianti o da eventi accidentali che possono essere avvenuti anche diversi decenni prima dell'effettiva rilevazione del danno ambientale, che coinvolge spesso sia il suolo che le acque sotterranee.

Le attuali tecniche di bonifica sono estremamente invasive e costose, e sono spesso incompatibili con il proseguimento dell'attività industriale o di altre attività antropiche.


Progetti principali

 

  • Studio del desorbimento termico di idrocarburi da suoli contaminati con riscaldamento a microonde

- Test in laboratorio con campioni umidi contaminati con vari idrocarburi; misura della temperatura e dell'efficienza di rimozione

- Sviluppo di un modello matematico di riscaldamento e desorbimento

- Valutazione tecnico-economica dell'applicabilità del trattamento on-site

 

  • Estrazione di metalli pesanti da suoli contaminati tramite EDTA

- Test di lavaggio di campioni di suolo contaminati con metalli pesanti con acido etilendiamminotetraacetico (EDTA) condotti variando i principali parametri operativi

- Determinazione dell'efficienza di rimozione di metalli pesanti

- Test per il recupero di EDTA in eccesso dalle soluzioni di lisciviazione tramite acidificazione e precipitazione

 

  • Studio di fattibilità per il trattamento di un sito industriale contaminato con tecniche a radiofrequenze in situ

- Analisi dei dati storici di contaminazione

- Modellazione del processo di riscaldamento tramite irraggiamento con antenne immerse a radiofrequenze

- Progettazione di un test pilota

- Valutazione preliminare dei costi del trattamento completo

 

  • Decontaminazione di sedimenti portuali tramite irraggiamento in-situ a radiofrequenze (Progetto T.O.S.C.A.)

- Caratterizzazione mineralogica, termica, chimica dei campioni di sedimenti portuali contaminati

- Test in laboratorio di decontaminazione con riscaldamento a microonde

- Realizzazione di un apparato pilota per un test su scala ridotta (5 m3)

- Progettazione e gestione di un test dimostrativo su scala industriale con misurazione dei principali parametri operativi e di efficienza


ARCHIVIO NEWS



Relativamente alla diffusione dei risultati del progetto Oliva Plus il presente sito è stato realizzato grazie al contributo della Regione Toscana.
Consorzio Polo Tecnologico Magona
Via Magona - 57023 Cecina (LI)

CONTATTI:
Tel.: 0586 632142
Fax: 0586 635445
E-mail: info@polomagona.it
RAGIONE SOCIALE:
Consorzio Polo Tecnologico Magona
Fondo consortile Euro 201.500,00
Partita IVA 01228620496
REA 110915